Mondo 231

CONTATTACI: +39.031-6872783

Anticorruzione tra aziende e privati: zoom normativo e novità

Mondo231-blog-novita-anticorruzione

Ridurre fenomeni di corruzione nelle aziende e tra privati: questa la direzione e l’obiettivo presi negli ultimi mesi con alcune novità, davvero interessanti, che andiamo ad approfondire di seguito. ISO 37001 – Sistemi di Gestione Anticorruzione Pubblicata il 15 ottobre 2016, la ISO 37001 “Anti-Bribery Management Systems” nasce con lo[…]

Leggi »

Responsabilità amministrativa e studi professionali: il caso della prima sentenza

Mondo-231-responsabilita-amministrativa-studi-professionali

Abbiamo recentemente parlato della responsabilità amministrativa per le imprese individuali sottolineando come, dal 2011, sia stato chiarito che anche le società unipersonali debbano considerarsi assoggettabili al D.Lgs. 231/2001. Ma cosa accade nel caso degli studi professionali? A chiarirlo è la sentenza n. 4703 del 07.02.2012, con cui la Corte di[…]

Leggi »

Imprese individuali e responsabilità amministrativa: incluse o escluse?

Mondo231-responsabilita-imprese-individuali

Il Decreto Legislativo 231/2001 si occupa di disciplinare la “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”. Ma quali sono le aziende cui il Decreto fa riferimento? Al contrario di quanto si possa pensare, fanno parte del campo di applicazione della 231 anche le[…]

Leggi »

Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro introdotti nel D. Lgs. 231/2001

Mondo231-blog-intermediazione-illecita

Il 4 novembre 2016 entra in vigore la legge numero 199/2016 “Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro in nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo”. Grazie a questa legge il reato di “Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro” previsto dall’articolo 603bis[…]

Leggi »

Compromissione o deterioramento negli ecoreati: la prima pronuncia della Cassazione

GLConsulting-pronuncia-cassazione-ecoreati-ambientali

La normativa di riferimento La legge n.68 del 22 maggio 2015 ha, indubbiamente, disegnato un nuovo assetto di tutela dell’ambiente, introducendo nel nostro codice penale il Titolo VI-bis (Dei delitti contro l’ambiente). Non bisogna credere che la novella legislativa si sia limitata a prevedere nuove fattispecie di reato. Essa, infatti, ha dato[…]

Leggi »

Imprese che esercitano attività sanitaria: arrivano le nuove linee guida A.N.A.C.

GLConsulting-linee-guida-anac-imprese-sanitarie

La legge di stabilità 2016 ha introdotto anche le imprese che esercitano attività sanitarie per conto del Servizio sanitario nazionale tra quelle soggette all’applicazione delle misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio delle imprese coinvolte in procedimenti penali per fatti corruttivi o destinatarie di informazioni antimafia interdittive di cui al[…]

Leggi »

Nel reato ambientale la delega di funzioni deve rispettare requisiti precisi

GL-Consulting-231-reati-ambientali-delega

La Sentenza numero 48456/2015 del 9 dicembre 2015 della Corte di Cassazione si sofferma sull’individuazione del titolare della posizione di “garanzia nei confronti dell´interesse collettivo alla tutela dell’ambiente”, nel caso in cui vengano commessi reati ambientali. Se non c’è delega il responsabile è il titolare In particolare, viene sottolineato che[…]

Leggi »

La normativa 231 può essere applicata all’impresa individuale?

GLConsulting-NORMATIVA-231-IMPRESA-INDIVIDUALE

La sentenza numero 18941 del 22 aprile 2004 della Cassazione Penale definisce che il decreto 231/2001 sulla responsabilità amministrativa da reato non si possa applicare alle imprese individuali. E la scelta non era stata presa a caso: ci sono una serie di motivazioni a sostegno di questa decisione. In primo[…]

Leggi »

RICHIEDICI UN PREVENTIVO